Tumori. Il ginseng per trattare la fatigue dei pazienti curati o in terapia

Si tratta di uno dei sintomi più comuni e severi dei pazienti guariti dal cancro, i cosiddetti survivors: una vera e propria spossatezza, che persiste anche a terapia conclusa. Ma la Mayo Clinic ha già trovato la soluzione nel ginseng americano, che potrebbe aiutare sia i pazienti in trattamento che quelli ormai guariti.

 31 LUG - Misure sicure ed efficaci per migliorare la cancer related fatigue – cioè la fatica correlata al cancro, uno dei sintomi più comuni per i pazienti affetti o che sono guariti da tumori – sono diventate sempre più necessarie, man mano che venivano sviluppati trattamenti e terapie capaci di curare un numero maggiore di patologie. Oggi una speranza potrebbe arrivare dal ginseng americano: secondo uno studio della Mayo Clinic, pubblicato su The Journal of the National Cancer Institute, la pianta (nome scientifico Panax quinquefolius) avrebbe infatti dimostrato di portare benefici ai pazienti con questo sintomo, rispetto a coloro che assumono un placebo.

Leggi tutto...

Farmaci e sole: i rischi.

Su Il Messaggero un'intervista della Dott.ssa Cameli

Leggi l'articolo completo

Donne Dermatologhe Italia

I nuovi orizzonti del dermatologo del terzo millennio

Pucci Romano

Sono 1000 i nuovi casi di tumore che si scoprono ogni giorno in Italia, 364.000 l’anno, esclusi i tumori della pelle. Grazie alla diagnosi precoce e alle terapie più  innovative, le percentuali di guarigione dopo 5 anni dalla diagnosi sono in aumento, 61% per le donne e 52% per gli uomini. La patologia tumorale è sempre più cronica e la qualità di vita del paziente oncologico è sempre più centrale nell’approccio terapeutico: da qui è partito il Board Scientifico de “Il Corpo Ritrovato” che da tre anni è impegnato nella definizione di protocolli dermocosmetologici per la gestione degli eventi  cutanei, e del conseguente disagio per la persona colpita, causati dalle cure oncologiche.

Leggi tutto...

Tumori: curare la pelle per <<ritrovare>> il corpo

di Norma Cameli, Gabbriella Fabbrocini e Pucci Romano

Leggi l'articolo completo...

Oncologia. Il 75% dei pazienti accusa disturbi dermatologici. La nuova sfida per i medici

Le percentuali di guarigione dopo 5 anni dalla diagnosi di tumore sono in aumento, e per questo la qualità di vita del paziente oncologico deve essere ancor più centrale nell’approccio terapeutico. Per questo, trattare i sintomi dermatologici diventa sempre più urgente.

Leggi l'articolo completo